† Giuliano Anastasio Guidicini

Anastasio_campanella“…sono in attesa del Signore, e mio Redentore, e spero che venga presto… Desidero essere sepolto per terra… con sopra al petto la bibbia (intera) aperta verso il petto, l’istituzione dell’Eucarestia di uno dei Sinottici, di cui mi sono nutrito. Per la mia morte, nelle esequie e messe varie: Introito:  Ps 41,1 o 42,4 I lettura:  Pr 26,1-12 o Sir 22,9-15 o Pr 30,1-6 Responsorio:  Ps 118,176 II lettura  1Cor 7,17-24 Alleluia  Mc 9,24b Vangelo:  Lc 17,5-10a o Mc 9,14-29 o Mc 10,46-52 o Lc 18,9-14”.
 (da un biglietto di Anastasio del 5 maggio 2007)

Il 30 dicembre 2013, dopo una brevissima malattia, Anastasio ci ha lasciati per raggiungere Lucia, Maria Rosaria, Anna, Antonella e gli altri che ci hanno preceduto negli anni scorsi. Venerdì 3 gennaio lo abbiamo salutato nella chiesa di San Paolo di Oliveto di Monteveglio. La messa di esequie è stata presieduta dal superiore della comunità, don Tommaso, e concelebrata da molti sacerdoti. Di seguito la registrazione dell’introduzione e dell’omelia.

Introduzione alla messa:  REGISTRAZIONE
Omelia:  REGISTRAZIONE

Esequie di  Anastasio

Video della Liturgia di Congedo

Breve scheda su Anastasio dal sito delle Famiglie della Visitazione ⇒ SCHEDA

Domenica di memoria per la pace

Domenica 29 settembre, a Montesole, giornata particolare per la memoria della strage e per il termine del mandato di Athos.
Questo giorno segna in particolare una prima ripresa della veglia per la pace votata anche nell’ultimo Capitolo. Nei mesi precedenti abbiamo coinvolto anche il nostro Vicariato in questa prospettiva, ma per motivi organizzativi quest’anno la sua partecipazione è stata ridotta.
Il programma, rispecchia un auspicio di Athos, che non mirava a un momento serale particolare, ma a distendersi su tutta la giornata. Nei prossimi anni speriamo possa arricchirsi di altri aspetti e di una veglia per giovani.
Ancora  gratitudine al Signore che ci ha messo in questi luoghi e ad Athos per tutto quello che ha fatto per noi e che solo Lui conosce fino in fondo.
fratelli e sorelle di Montesole